I giapponesi si liberano degli oggetti inutili per ritrovare il senso delle cose – Megumi Lim – Internazionale

di Megumi Lim

Schermata 2016-07-01 alle 11.32.18

Il monolocale di Fumio Sasaki a Tokyo è così severo che gli amici lo paragonano a una stanza per interrogatori. Sasaki possiede tre camicie, quattro paia di pantaloni, quattro paia di calze e pochi altri oggetti. Il problema non sono i soldi. Ha 36 anni, lavora in una casa editrice e ha compiuto una scelta di vita consapevole, unendosi a un numero crescente di giapponesi secondo i quali il meno è più.

Influenzati dall’estetica spartana del buddhismo zen tradizionale del Giappone, questi minimalisti vanno controcorrente in una società preda di un consumismo febbrile, eliminando in modo radicale ciò che possiedono.

via I giapponesi si liberano degli oggetti inutili per ritrovare il senso delle cose – Megumi Lim – Internazionale

Un pensiero su “I giapponesi si liberano degli oggetti inutili per ritrovare il senso delle cose – Megumi Lim – Internazionale

  1. Pingback: ‘L’arte di buttare’, dal Giappone due libri per liberarci di ciò che non ci serve più – Il Fatto Quotidiano | Down to Baker

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...