Letteratura

Nella morte non c’è consolazione: “Dissipatio H.G.” di Guido Morselli

Lo Specchio di Ego

Di Andrea Carria

Un uomo. Solo. L’ultimo sulla faccia della Terra. Il pensiero corre subito a Io sono leggenda, o comunque a qualche altro scenario distopico o post-apocalittico, eppure non è questa la direzione che prenderemo oggi. O meglio: lo è, ma solo in parte. Niente fantascienza, ad esempio; casomai della filosofia. America? Nemmeno; ce ne staremo comodamente in Italia. E al posto di titoli avveniristici 2.0 il nostro sarà addirittura in latino: Dissipatio Humani Generis, ovvero Dissipatio H.G.

Guido Morselli, l’autore di questo romanzo, è uno dei grandi incompresi della letteratura italiana. Il caso dei casi, forse il più imbarazzante – per la letteratura italiana stessa e per tutti coloro (editori, caporedattori, giornalisti) che, con le proprie parole o decisioni, hanno il potere di influenzarla, se non quando di determinarla. Perché Morselli, finché rimase in vita, non ebbe la soddisfazione di vedere pubblicata nessuna sua…

View original post 1.174 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: