Cultura Letteratura

Le contesse igieniche che si concedevano all’imperatore per assicurargli la dinastia

Nel romanzo di Barbaro si parla di un fenomeno poco conosciuto ma molto diffuso nelle corti europee dell’Ottocento: le contesse che svolgevano un ruolo ritenuto fondamentale per tenere viva la virilità dell'imperatore e assicurargli un sufficiente numero di eredi.

da redazione

“Le contesse igieniche” di Saverio Sam Barbaro è un romanzo storico originale e interessante, ambientato nell’Impero austro-ungarico nel 1889. Nell’opera si parla di una figura poco conosciuta ma molto diffusa nelle corti europee della seconda metà dell’Ottocento; le contesse igieniche svolgevano un ruolo ritenuto fondamentale: queste donne si concedevano all’imperatore per tenere sempre viva la sua virilità e assicurare un sufficiente numero di eredi per poter continuare la dinastia. In cambio ricevevano bellissimi regali, come gioielli preziosi o addirittura proprietà, ed erano molto considerate e ammirate. In questo romanzo si parla di una di loro e non solo; è presentata infatti la storia di due sorelle, Carolina e Paolina, e di un intricato mistero che riguarda una di loro. Carolina e Paolina non potrebbero essere più diverse: la prima è colta, intelligente ed è soprattutto uno spirito libero; la società in cui vive le sta stretta perché ingabbia le donne non permettendo loro di esprimersi e spingendole a sposarsi non potendo aspirare a niente di più per la loro vita.

Paolina è invece una conformista e, infatti, appena ne ha avuto l’occasione ha sposato un conte per poter condurre un’esistenza agiata, non avendo nessuna ambizione a parte quella di ricoprirsi di abiti lussuosi e di gioielli. Carolina ha invece molti sogni: vuole diventare una scrittrice, vuole autodeterminarsi ed emanciparsi agli occhi della vuota società a cui purtroppo appartiene. La ragazza deve però mettere da parte i suoi propositi, perché un mistero le si presenta davanti e lei non può fare a meno di indagare, essendo coinvolta la sorella: Paolina è appena tornata da un viaggio con il marito a Vienna, presso la corte degli Asburgo; invece, di essere entusiasta dell’esperienza sembra spenta e malinconica e ciò insospettisce Carolina. Inoltre, a Paolina accade uno strano incidente a cavallo che le provoca diverse ferite e malesseri; peccato che la sorella non creda all’infortunio, persuasa dall’idea che ella sia stata vittima di violenza da parte del marito, magari geloso delle attenzioni che la bella moglie aveva ricevuto a corte. Le indagini di Carolina la portano a scoprire una sconvolgente verità, e a comprendere anche che dietro la facciata superficiale della sorella si nasconde una personalità molto più complessa; allo stesso tempo la ragazza ha modo di approfondire dei rapporti, e di riflettere sul suo complicato futuro. Saverio Sam Barbaro ci trasporta in un passato difficile ma affascinante, intrattenendoci con un romanzo intelligente, ironico e che tratta tematiche molto delicate e importanti.

Casa Editrice: Castelvecchi Editore; Collana: Tasti; Genere: Narrativa storica; Pagine: 188; Prezzo: 18,50 €

Contatti:

FB autore: https://m.facebook.com/SaverioSamBarbaro/

Sito dell’editore: www.castelvecchieditore.com


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: