Cultura Società

The Mario Giordano Night Live Show

di Leonardo Cecchi

Bibbiano. Mario Giordano (sedicente giornalista ndr) si attacca alla telecamera: “Non voglio vivere in un mondo che distrugge la nostra famiglia!”. Poi si volta e grida per tutta la stanza: “La cosa più preziosa la vogliono distruggere!”. Si ferma e, disperato, guarda gli spettatori: “L’avete capito?! L’avete capito?!”. Penombra su tutti, luci solo di lui: si accascia al centro della stanza, china la testa, mette le mani davanti alla bocca. Poi le luci si allargano: tutti si alzano e lo applaudono. 

Non è un film. E’ una puntata, dello scorso luglio, del talk show “Fuori dal Coro”. Il conduttore è Mario Giordano. La puntata si chiama “Ladri di bambini, Inferno di Bibbiano”. Puntata che, non pago, ha replicato anche due mesi dopo, a settembre. Altro show, altro biglietto. Perché se funziona la prima volta perché non replicare? 

Oggi tutto è finito. Il caso è chiuso: non c’è nessun ladro di bambini, nessun orco che vuole distruggere la famiglia. Ci rimane però una cosa: lo squallore, immenso, dei personaggi che hanno contribuito a rendere questa vicenda grottesca, deforme, abominevole con spettacolarizzazioni indegne.  Personaggi non solo della politica, ma anche del giornalismo. Come Mario Giordano appunto, che è un giornalista iscritto all’albo professionale. Albo professionale che, se ben ricordo, dovrebbe avere qualche regola, qualche norma. Dunque chiedo: è stato conforme alle regole dell’Ordine consentire a un membro di spettacolarizzare in un modo così penoso quella vicenda che si è poi, per giunta, rivelata infondata? Passa tutto così in sordina? 

Se sì, credo dovremmo tutti riflettere tristemente sul basso livello raggiunto dal professionismo giornalistico. In alternativa qualche azione ci sarebbe da aspettarsela. E sarebbe anche il minimo.

Non dimenticatevi di votare il nostro sondaggio!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: