Letteratura

Che fine ha fatto Rachel Carson?

La Grande Estinzione

Rachel Carson (*), biologa marina, zoologa e autrice prolifica. Ritenuta la “madre dell’ambientalismo americano” è tra le maggiori, e indubbiamente la più nota, delle ispiratrici di quello che in seguito fu chiamato ecofemminismo, sorto nel mondo occidentale. Un movimento (e lei in prima persona) ferocemente criticato sia dall’establishment (lobbistico e accademico) che dalle correnti dei femminismi radicali e dell’ecologia sociale, persino dall’ecologia profonda. Un movimento che, benché marginalizzato dal dibattito dominante, si è sviluppato carsico per emergere con pensatrici come Sherry Ortner, Carolyn Merchant, Susan Griffin, Evelyn Fox Keller, Vandana Shiva, Karen Warren, Val Plumwood, Elisabetta Donini, Donna Haraway, Rosi Braidotti e molte altre qui e altrove.

Praticamente sconosciuta in Italia, sia dagli ambientalisti che dalle femministe, se non come una figura lontana e limitata all’eco mediatica del suo bestseller Silent spring del 1962 e al tema dell’inquinamento da chimica. Sconosciuta o non menzionata da chi oggi scrive di ecofemminismo…

View original post 1.176 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: