Letteratura

Inner Future

La Grande Estinzione

Le idee dei manoscritti invecchiano?

Sono come le cellule di un organismo che cresce e si forma grazie alle loro architetture feconde e che poi deperisce e muore quando queste idee si sfaldano e cadono? Ma possono morire le idee?

O vanno in quiescenza in attesa che l’ambiente si strasformi e divenga confacente al loro sviluppo?

O sono piuttosto cianobatteri cognitivi che minacciano terraformazioni impensabili?

I manoscritti come animali bio-costruttori in letargo. Animali dimenticati che non si sveglieranno mai? Animali di un futuro che non ci appartiene?

Il nuovo romanzo di fantascienza di Simon Sellars sui fantasmi digitali è un manoscritto quiescente che però infesta le caselle di posta digitali di alcune case editrici e di alcuni agenti letterari. Oltre ai miei scenari ipotetici.

L’autore lo definisce una cupa odissea di fantascienza New Weird.

Scorrendo le foto pubblicate sul suo profilo che hanno scandito la stesura finale del manoscritto –…

View original post 244 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: