Chi era il prigioniero “con la maschera di ferro”

da Redazione Downtobaker

1200px-Man_in_the_Iron_Masque_crop

Nel 1669 arriva alla prigione di Pinerolo uno strano prigioniero il cui viso è coperto da una maschera di ferro. Per più di trent’anni, fino al giorno della sua morte, nessuno è mai riuscito con certezza a capire chi fosse e perché portasse quella maschera, stimolando ancora oggi la fantasia di molti. Sulla sua identità, nonostante i numerosi studi, non si è mai avuto niente di preciso. Si sapeva soltanto che quell’uomo doveva tenere quella maschera sul volto, pena la vita.

La maschera di ferro era, in realtà, di velluto nero. Il ferro a cui fa riferimento era quello di alcune molle che ne garantivano l’apertura e la chiusura. L’unico uomo con il quale questo detenuto poteva parlare, oltre al suo confessore, era il governatore Saint-Mars che lo accompagnava personalmente durante i suoi trasferimenti nelle varie carceri, Santa Margherita e Bastiglia, fino alla sua morte, quando tutto quello che si trovava nella sua stanza fu distr[…]

via Hello! World

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...