Cultura Società

Pandémie Postmoderne

La Grande Estinzione

Riduzionismi e cripto-negazionismi Cis e Trans Alpini

Chiamala come vuoi… sempre cucuzza è”.

(Proverbio siciliano)

La fine del mondo non è più quella di una volta. Non è più lecito aspettarsi un esplosivo finale di fiamme e distruzione. Sia esso di matrice biblica o hollywoodiana. Ma non sarà neanche il flebile lamento di Eliot a congedarci. Il mondo è già finito nel momento in cui abbiamo permesso ai nostri schemi concettuali di distruggerlo.

L’Italia bis-pandemica ha fatto del negazionista il suo bersaglio preferito. Che sia il sottoprodotto dell’emarginazione, cannibalizzato da qualche programma televisivo di infimo gusto, oppure qualche demente che non ha niente di meglio da fare che seguire ambulanze, poco importa. Le epidemie tirano fuori il peggio o il meglio, e gli imbecilli ci sono sempre stati. L’indignazione stavolta serpeggia grazie alle nuove tecnologie che permettono di far pervenire ai diretti interessati valanghe di insulti. Ci si…

View original post 5.380 altre parole

1 comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: