Cultura Letteratura

Ghost Teacher

Motivi personali

“Sperar, temere, rimembrar, dolersi

Sempre bramar, non appagarsi mai.”

Questi versi di Vittorio Alfieri si adattano alla perfezione ai miei due mestieri, quello di scrittore e quello di insegnante. Probabilmente, a ben vedere, calzano a tutte le professioni. Una lista di verbi che sintetizza difficoltà, illusioni e frustrazioni del creare con le parole e del trasmettere conoscenza.

Dopo quasi un anno di video-lezioni e di didattica a distanza ho finalmente trovato la nuova, giusta definizione per il mio lavoro a scuola e quest’epoca di anglismi mi ha aiutato a formulare il concetto: Ghost Teacher. L’aula è virtuale, gli allievi sono lontani, a volte risponde qualcuno dallo schermo e a volte no, se li vedi sono dei francobolli ma spesso parli a dei tondini. E così cominci a lavorare tanto di fantasia.

L’alunno A starà mangiando i biscotti? L’alunno B vive davvero in quella casa o ha messo uno sfondo finto?…

View original post 117 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: