Letteratura Recensioni

Dai grandi classici alla fantascienza femminista

Le uscite dell'editore Fanucci dal 21 gennaio, in tutte le librerie.

da redazione

I vermi della sabbia di Dune
di Brian Herbert – Kevin J. Anderson

In libreria la splendida conclusione del secondo capitolo del sequel di La rifondazione di Dune, sesto e ultimo volume del Ciclo di Dune di Frank Herbert.

Alla fine dell’ultimo romanzo di Frank Herbert, La rifondazione di Dune, una nave che trasporta un equipaggio di rifugiati s’inoltra in una galassia inesplorata, in fuga da un terrificante e misterioso Nemico. I fuggitivi hanno usato la tecnologia genetica per far rivivere le figure chiave del passato di Dune – tra cui Paul Muad’Dib e Lady Jessica – usando poi i loro talenti speciali per affrontare le sfide che li aspettano.

Basato direttamente sullo schema finale lasciato da Frank Herbert, rimasto in due cassette di sicurezza per un decennio, I vermi della sabbia di Dune risponderà ai quesiti pressanti che i fan di Dune hanno dibattuto per vent’anni:
l’origine delle Matres Onorate, il pianeta Arrakis, la rivelazione finale del Kwisatz Haderach e la risoluzione della guerra tra l’Uomo e la Macchina.

Biografia

Brian Herbert è un autore di fantascienza statunitense, figlio del celebre scrittore Frank Herbert. Narratore assai prolifico, con al suo attivo 45 titoli, è conosciuto principalmente per la sua collaborazione con Kevin J. Anderson, col quale ha scritto le due trilogie del Preludio a Dunee delle Leggende di Dune, basate sull’ambientazione dei romanzi del Ciclo di Dune scritti dal padre. Nel 2004 è finalista allo Hugo Awards con la biografia di Frank Herbert, intitolata The Dreamer of Dune.

Kevin J. Anderson è un prolifico autore di fantascienza statunitense. Ha scritto racconti basati su Guerre stellariStarCraftTitan A.E. e X-Files ed è coautore del Preludio a Dune e delle Leggende di Dune con Brian Herbert.
I vermi della sabbia di Dune, preceduto da I cacciatori di Dune, è il secondo capitolo di un ciclo in due parti, sequel di La rifondazione di Dune, sesto e ultimo volume del Ciclo di Dune di Frank Herbert. L’intero Ciclo di Dune, capolavoro della letteratura fantascientifica moderna, è interamente pubblicato nel catalogo Fanucci Editore. I cacciatori di Dune e I vermi della sabbia di Dune sono entrambi pubblicati nella presente collana.


Il futuro di un altro tempo
di Annalee Newitz

Il primo romanzo punk e queer che attraversa il tempo e lo spazio. Una storia che affronta temi di sorprendente attualità come LGBTdiritti delle donne e maschilismo estremo in un risultato che è stupefacente, tracciando un nuovo orizzonte per la fantascienza moderna.

Nel 1992, dopo una bagarre a un concerto di riot grrrl, la diciassettenne Beth si ritrova in macchina con il fidanzato violento della sua amica morto sul sedile posteriore e accetta di aiutare le sue amiche a nasconderne il corpo.
L’evento mette le giovani donne su un percorso di crescente crudeltà e vendetta mentre si rendono conto di quante altre ragazze nel mondo hanno bisogno di protezione.

Nel 2022 Tess è una geologa che fa parte di un team di studiosi che viaggiano nel tempo per cambiare la linea temporale e creare un futuro migliore.
Ma riscrivere la sequenza temporale non è così semplice come potrebbe sembrare. Come osserva Tess, “il cambiamento non è mai ovvio e lineare. Spesso il progresso diventa evidente solo quando è ispirazione di una crescita ormai impellente.”
Le vite di Tess e Beth si intrecciano quando scoppia una guerra sulla linea temporale: uomini provenienti da un futuro “antidonna” minacciano di distruggere i viaggi nel tempo per lasciare solo un piccolo gruppo d’élite con il potere di plasmare il passato, il presente e il futuro… un futuro in cui le donne sono state geneticamente modificate per sottomettersi al volere del maschio.

Come si uniranno Tess e Beth? Quale ruolo avranno nel sottile filo che lega il passato e il futuro?

Biografia

Annalee Newitz, classe 1969, è una giornalista, editor e scrittrice americana. I suoi articoli sono stati pubblicati su WiredPopular ScienceNew Scientist e Washington Post.
È la fondatrice di io9, una delle più importanti riviste scientifiche online e dal 2016 è editor della rivista online Ars Technica. Dopo Autonomous, il suo romanzo d’esordio pubblicato nel 2017, con Il futuro di un altro tempo, finalista del premio Locus 2020, affronta temi di sorprendente attualità come lgbt, queerdiritti delle donne e maschilismo estremo:
il risultato è stupefacente e traccia un nuovo orizzonte per la fantascienza moderna.


La fattoria degli animali
di George Orwell

Una nuova edizione del capolavoro di George Orwell, primo esempio di speculative fiction, con la preziosa introduzione di Carlo Pagetti e la splendida illustrazione di Antonello Silverini.

L’intera vicenda raccontata da George Orwell si svolge all’interno della fattoria padronale del signor Jones, un fattore perennemente ubriaco che, spesso e volentieri, maltratta le proprie bestie. Una sera gli animali, stanchi di essere sfruttati dal loro padrone, indicono una riunione in cui a prendere voce è un anziano maiale di dodici anni, il Vecchio Maggiore, da tutti ammirato e stimato. Dopo aver raccontato agli altri animali della fattoria il suo sogno, in cui tutti venivano liberati dalla schiavitù dell’uomo, il Vecchio Maggiore si lancia in un appassionato discorso ed esorta tutti a unirsi e a ribellarsi all’umano oppressore in modo che, in un futuro prossimo, possano essere liberi. Il Vecchio Maggiore muore improvvisamente tre notti dopo, senza poter cogliere i frutti del proprio discorso.

Feroce satira politica e ispirato alla Guerra civile spagnola (1936-1939)La fattoria degli animali vuole offrire una visione alternativa del leninismo prima e del comunismo poi attraverso un racconto a tratti fiabesco. Ogni animale impersona uno specifico personaggio del regime stalinista e ne denuncia i contorni totalitari, evidenziando la forte delusione degli utopici ideali della rivoluzione. Un romanzo che ha segnato un’epoca ed è diventato un libro di culto delle vecchie e nuove generazioni.

I SETTE COMANDAMENTI:

1. Tutto ciò che cammina su due gambe è un nemico.
2. Tutto ciò che cammina su quattro gambe, o che ha le ali, è un amico.
3. Nessun animale indosserà abiti.
4. Nessun animale dormirà in un letto.
5. Nessun animale berrà alcolici.
6. Nessun animale ucciderà un altro animale.
7. Tutti gli animali sono uguali.

Biografia

George Orwell è lo pseudonimo di Eric Arthur Blair. Nato il 25 giugno del 1903 in India, frequentò le scuole in Inghilterra e, dopo aver lasciato Eton, si unì alla polizia imperiale indiana a Burma. Rassegnate le dimissioni nel 1927, decise di diventare uno scrittore. Il suo primo libro, Senza un soldo a Parigi e Londra, fu pubblicato nel 1933 e firmato come George Orwell. Seguì nel 1934 il suo primo romanzo: Giorni in Birmania. Anarchico negli anni Venti e socialista poi, gli venne chiesto di scrivere un resoconto sulla povertà dei minatori disoccupati nel Nord dell’Inghilterra raccolto nel libro La strada di Wigan Pier (1937). Nel 1945 venne pubblicato La fattoria degli animali (Animal Farm). 1984 (Nineteen Eighty-Four) è invece di tre anni dopo. Entrambi i romanzi sono pubblicati in questa collana, con l’introduzione di Carlo Pagetti. George Orwell morì il 21 gennaio del 1950.


1984
di George Orwell

Una nuova edizione del capolavoro di George Orwell che ha introdotto il concetto di letteratura distopica, con la preziosa introduzione di Carlo Pagetti e la splendida illustrazione di Antonello Silverini.

1984. Il mondo è diviso in tre grandi Stati che si fronteggiano, minacciando la Terza guerra mondiale: Oceania, Eurasia ed Estasia. L’Oceania, la cui capitale è Londra, è governata dal Grande Fratello, che ogni cosa conosce e controlla. Con telecamere appostate ovunque, spia continuamente nelle case di ogni abitante e il suo braccio armato, la Psicopolizia, interviene al minimo sospetto. Ogni cosa è permessa, non c’è legge scritta che tenga.
Niente, apparentemente, sembrerebbe proibito a parte pensare, amare, godersi le cose… ossia vivere. Questo è possibile solo secondo le regole del Grande Fratello. Dal loro rifugio, in uno scenario deprimente, solo Winston Smith e Julia lottano con tutte le forze per mantenere un poco di umanità…

Biografia

George Orwell è lo pseudonimo di Eric Arthur Blair. Nato il 25 giugno del 1903 in India, frequentò le scuole in Inghilterra e, dopo aver lasciato Eton, si unì alla polizia imperiale indiana a Burma. Rassegnate le dimissioni nel 1927, decise di diventare uno scrittore. Il suo primo libro, Senza un soldo a Parigi e Londra, fu pubblicato nel 1933 e firmato come George Orwell. Seguì nel 1934 il suo primo romanzo: Giorni in Birmania. Anarchico negli anni Venti e socialista poi, gli venne chiesto di scrivere un resoconto sulla povertà dei minatori disoccupati nel Nord dell’Inghilterra raccolto nel libro La strada di Wigan Pier (1937). Nel 1945 venne pubblicato La fattoria degli animali (Animal Farm). 1984 (Nineteen Eighty-Four) è invece di tre anni dopo. Entrambi i romanzi sono pubblicati in questa collana, con l’introduzione di Carlo Pagetti. George Orwell morì il 21 gennaio del 1950.


Il canto nero
di Anthony Ryan

“È sempre stato il nostro destino, fratello, dover fare quello che gli altri non possono.”

“Robin Hobb incontra Joe Abercrombie… Un romanzo fantasy dall’atmosfera leggendaria.”
Max Minerva’s Marvellous Books

Vaelin Al Sorna era conosciuto in tutto il regno come il più grande dei guerrieri, ma pensava che le battaglie fossero alle sue spalle. Si sbagliava. Profezie e voci lo hanno portato ad attraversare il mare per trovare una donna che un tempo amava e lo hanno trascinato in una guerra contro Kehlbrand, un uomo che si crede un dio e che ha radunato un esercito brutale che minaccia tutto il mondo conosciuto.

Dopo una disastrosa sconfitta con Kehlbrand, le forze di Vaelin vengono annientate mentre l’autoproclamata divinità e il suo esercito continuano la loro terribile marcia. Ma durante il combattimento Vaelin ha riguadagnato parte della magia oscura che un tempo lo rendeva invincibile in battaglia. E anche se lo scontro in cui è stato coinvolto sembra quasi impossibile da vincere, il canto che lo accompagna ora desidera il sangue del suo nemico più di ogni altra cosa…

Biografia

Anthony Ryan è un autore bestseller del panorama fantasy internazionale. Nato in Scozia nel 1970, si è laureato in Storia e ha trascorso gran parte della vita a Londra, dove tuttora risiede. Il primo volume della trilogia L’ombra del corvo è esploso come fenomeno di self publishing ed è stato poi acquistato dal gruppo Penguin Books, che ha confermato il grande talento narrativo di Ryan e gli ha permesso di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura facendogli guadagnare un posto vicino ai grandi del genere epic fantasy, al pari di David Gemmell, Robin HobbPatrick Rothfuss Joe Abercrombie.
La celeberrima trilogia L’ombra del corvo, composta da Il canto del sangueIl Signore della Torre e La Regina di Fuoco è interamente pubblicata da Fanucci Editore.
Il canto nero, preceduto da Il richiamo del lupo, è il secondo e conclusivo capitolo della serie La spada del corvo, e il suo ultimo romanzo pubblicato nel catalogo Fanucci Editore.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: