Cultura Letteratura

Urbi et Orbe

da redazione Downtobaker

“Io la Bibbia l’ho letta, non c’è niente di preciso sulla forma della Terra. È chiaro, altresì, che al Signore non importi nulla di questo dettaglio. Non è un dogma di fede. Lui l’ha creata perché l’uomo l’abitasse. Dal punto di vista della Salvezza, ai cristiani non deve importare nulla della forma della Terra. È una delle tante cose che va lasciata alla Ragione e agli specialisti (gli scienziati) e credere a loro. […] Spesso un pagano (un uomo di scienza) s’intende della Terra e dei cieli, e dei movimenti delle stelle, e questa conoscenza la possiede con certezza, perché essa proviene dalla Ragione e dall’Esperienza. […] La Genesi non va interpretata alla lettera, parla per metafore, ed è ovvio che la Terra è un globo.”
“De Genesi ad litteram”, Sant’Agostino d’Ippona, IV secolo d.C.

― Tratto dalla illuminante lectio magistralis del professor Alessandro Barbero, “Medioevo da non credere, La Terra piatta”, Festival della Mente di Sarzana (2013)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: